fbpx
I centrifugati: freschi, sani e nutrienti
Dieta pescetariana: scelta sana ma attenzione nel bilanciare gli alimenti
La colazione proteica dolce: ingredienti di base e idee facili da realizzare
previous arrow
next arrow
Slider

MICROONDE

Le microonde sono onde elettromagnetiche che agitano le molecole dei cibi, in particolare l’acqua in essi contenuta.

Il riscaldamento, e quindi la cottura dei cibi, si produce direttamente all’interno del cibo e non proviene dall’esterno come avviene in tutti gli altri metodi di cottura.

Le microonde vengono prodotte nel forno da un tubo ad elettroni chiamato magnetron. Le microonde rimbalzano avanti e indietro all’interno dell’armatura di metallo del forno finché non vengono assorbite dal cibo. Le microonde causano la vibrazione delle molecole di acqua presenti nel cibo, producendo così il calore che cuoce il cibo. Questo è il motivo per cui cibi contenenti molta acqua possono essere cotti più velocemente rispetto ad altri cibi. L’energia delle microonde è trasformata in calore appena viene assorbita dal cibo. Così il cibo non può diventare radioattivo o “contaminato”.

Vantaggi del forno a microonde

  • Rapidità di cottura: il tempo di cottura può diminuire anche di quattro volte rispetto ai sistemi tradizionali.
  • Risparmio: i tempi di cottura sono più brevi e non c’è una fase di riscaldamento.
  • Mantenimento delle proprietà nutrizionali dei cibi: per la rapidità di cottura e per la piccola quantità di liquido usata, viene molto limitata la degradazione delle vitamine e la dispersione di proteine e sali minerali.
  • Riscaldamento di cibi senza disidratazione.
  • È certamente più efficace dei metodi tradizionali per la cottura di verdure, per preparazioni semplici, per scongelamenti e riscaldamenti, con buoni risultati dal punto di vista nutrizionale.

Svantaggi del forno a microonde

  • Difficoltà per preparazioni complesse: le preparazioni complesse, create pensando a metodi di cottura tradizionali, difficilmente si adattano all’uso del microonde a meno di complicati artifici.

Quando il forno a microonde è più indicato
Vi sono alcuni ingredienti ed alcune preparazioni che, con accorgimenti semplici, possono essere cucinati utilizzando il forno a microonde, abbreviando notevolmente i tempi di cottura e con risultati pari, e talvolta superiori, a quelli ottenibili con metodi di cottura tradizionali.

Eccellenti risultano i pesci al forno: i pesci “a porzione” cucinati interi, ben aromatizzati e con un leggero condimento a crudo, mantengono intatto il sapore di mare ed i principi nutritivi con una cottura di 7-8 minuti, senza necessità di rosolatura preventiva.

Altrettanto indicato è il microonde per le preparazioni in teglia, quali lasagne, paste al forno, ecc.; in questo caso è opportuno ridurre il contenuto di liquidi nei condimenti e sottoporre il piatto ad una rosolatura finale con il grill del microonde o nel forno tradizionale; i tempi di cottura si riducono di due terzi rispetto al forno tradizionale. In pochi minuti si potranno ottenere ottime frittate al forno, più leggere e altrettanto gustose di quelle preparate in padella; per le frittate con verdure (cipolle, zucchine o altro) è tuttavia preferibile che queste vengano preparate a parte con metodo tradizionale.

Anche gli arrosti e i polpettoni possono essere cucinati in una ventina di minuti nel microonde; in questo caso è necessario che la carne venga precedentemente rosolata sul fornello e frequentemente rigirata ed irrorata con il suo sugo durante la cottura nel microonde.

Piccoli accorgimenti cucinando a microonde

  • scegliete sempre alimenti freschissimi;
  • le microonde sviluppano gli aromi e i sapori originali ed esaltano di conseguenza sia l’ottimo che il mediocre;
  • ricordate che gli alimenti freschi, ricchi di acqua, cuociono meglio e più in fretta di quelli essiccati;
  • se è necessario, utilizzate nelle preparazioni brodo, latte, vino ricordando che, spesso, non hanno il tempo di ridursi, è necessario, quindi, versarli in quantità limitate;
  • diminuite le quantità di sale e aromi. Le microonde rendono più forte il loro sapore;
  • le uova e gli alimenti a base di uova sono piuttosto delicati; non fare cuocere le uova intere (con il guscio) nel forno a microonde;
  • la panna liquida e le emulsioni hanno bisogno di una cottura breve, di controllo frequente ed eventualmente di una potenza di cottura ridotta. Mescolate spesso;
  • bucherellate gli alimenti con buccia come le patate, i pomodori, le salsicce, per evitare che scoppino durante la cottura.

Lascia un commento