fbpx
Arancia: l’agrume per eccellenza!
Arancia: l’agrume per eccellenza!
Mangiare sano, qualunque sia lo stile alimentare, allunga la vita
Mangiare sano, qualunque sia lo stile alimentare, allunga la vita
Alimenti integrali: salute e gusto
Alimenti integrali: salute e gusto
30707016_10156301888199287_1493183837591568384_n
previous arrow
next arrow

10 ERRORI DA NON COMMETTERE A COLAZIONE

Quali sono 10 errori da non fare a colazione? È presto detto. Si è ormai concordi nel sostenere come la colazione sia il pasto più importante della giornata, nonostante spesso venga sottovalutata. Alla mattina, infatti, si devono mangiare alimenti che forniscano l’energia necessaria per affrontare tutte le attività quotidiane. Consumare una colazione troppo pesante, saltarla completamente, consumarla frettolosamente sono alcune delle abitudini errate di molti italiani, alle quali si sommano altri possibili errori involontari.

Saltare la colazione

Saltare la colazione è uno sbaglio, sopratutto se si pensa che questa cattiva abitudine possa essere finalizzata alla perdita di peso. L’organismo, infatti, soprattutto al mattino necessita di alimenti che forniscano energia, sennò si corre il rischio che durante la giornata subentrino la fame nervosa e il conseguente desiderio di consumare snack e dolci. Spizzicare fuori pasto, però, può comportare un possibile aumento di peso, un rallentamento del metabolismo e una cattiva digestione.

Consumare cibi molto calorici

Talvolta a colazione gli italiani preferiscono consumare cibiipercalorici e ad elevato contenuto di zuccheri, che rischiano di causare problemi cardiaci soprattutto nelle donne. Torte, cornetti e dolci ricchi di burro e grassi saziano facilmente sul momento, ma incidono negativamente sui valori dellaglicemia, tanto che la persona tende ad avere fame poco dopo averli assimilati.

Bere solo un caffè

Bere il caffè a stomaco vuoto, senza aver mangiato nulla e saltando la colazione, è un’abitudine errata che provoca un elevato accumulo di succhi gastrici, un’eccessiva irritazione dell’apparato digerente e aumenta il rischio di sviluppare un reflusso gastroesofageo.

Fare colazione di fretta

Mangiare di fretta o in piedi è un’abitudine deleteria per l’organismo. Il tempo necessario per consumare al meglio la colazione, infatti, è di almeno 15 minutidurante i quali si deve masticarecon calma gli alimenti, possibilmente stando seduti e assaporando totalmente il cibo così da favorire la digestione e un adeguato senso di sazietà.

Consumare bevande zuccherate o gassate

Consumare abitualmente a colazione succhi di frutta confezionati o bevande gassate è un errore, perchè queste tipologie di bevande sono ricche di zucchero e nocive per la salute. E’ indicato prediligere centrifughe, frullati di frutta o bevande di soia per favorire la corretta digestione apportando fibre, sali minerali e vitamine.

Non bere acqua

Per mantenere idratato l’organismo dopo il prolungato digiuno notturno, è buona abitudine bere un bicchiere di acqua naturale a temperatura ambiente appena svegli. Con l’abbassarsi delle temperature, inoltre, è consigliato aggiungere all’acqua del succo di limone che aiuta a depurare l’organismo, apportando vitamine e rinforzando naturalmente il sistema immunitario.

Fare colazione tardi

I dietologi sono concordi nel sostenere che la colazione ideale non deve essere consumata a mattinata inoltrata, bensì entroun’ora dal risveglio. Far trascorrere troppo tempo, infatti, equivale quasi a saltare il pasto con il rischio di far aumentare il senso di fame, compromettere il pranzo e non fornire all’organismo l’energia di cui necessita dopo il prolungato riposo notturno.

Evitare le proteine

Le proteine comportano una digestione più lenta rispetto ai carboidrati e favoriscono, quindi, il senso di sazietà. Un colazione equilibrata, quindi, può comprendere non solo biscotti e centrifugati, ma anche uova, formaggi magri, prosciutto sgrassato, pane integrale, legumi o ceci.

Fare la colazione al buffet

Se si opta per fare colazione colazione al buffet, magari al bar, in vacanza o in hotel si corre facilmente il rischio di mangiare un quantitativo eccessivo di cibo, accostando facilmente alimenti molto calorici e golosi. Un pasto non equilibrato, però, incide negativamente sulla curva glicemica e sul senso di sazietà, appesantendo inutilmente l’organismo.

Non assumere fibre

Consumare abitualmente fibre a colazione è un’abitudine salutare. Esse, infatti, regolano le funzioni intestinali, aumentano il senso di sazietà e riducono l’assorbimento dei grassi e degli zuccheri. Un’alimentazione equilibrata deve, quindi, includere cereali, pane integrale e frutta secca.

Lascia un commento