fbpx
Dieta e stagione fredda
Durante i mesi freddi difendiamoci con lo zinco
A tavola le dimensioni contano. La misura e il colore del piatto possono aiutare
Arrow
Arrow
Slider

PIÙ FRUTTA E VERDURA, MENO ASMA

Fino a pochi anni fa, l’idea che si potesse aiutare una persona sofferente d’asma con una dieta appariva alla medicina classica una realtà alquanto stravagante e comunque infondata. Le cose per fortuna stanno cambiando, almeno nella ricerca.

Un gruppo di medici specializzati nella cura dell’asma dell’Università di Newcastle in Australia ha realizzato uno studio randomizzato controllato su circa 140 persone sofferenti d’asma: per due settimane una metà di loro ha mangiato ogni giorno cinque porzioni di verdura e due di frutta mentre l’altra si è limitata a due porzioni di verdure e una di frutta. Risultato: chi aveva fatto una dieta ricca di frutta e verdura ha avuto la metà degli attacchi d’asma degli altri. Miglioramento supportato anche da prove del sangue e strumentali come la spirometria. Interessante è il fatto che pillole con estratto di pomodoro, somministrate in una fase successiva, non hanno dato alcun risultato positivo, a ulteriore dimostrazione della superiorità della dieta a base di vegetali freschi sulle pillole, sia pur contenenti estratti naturali. Un altro punto a favore della dieta mediterranea che risulta così essere una buona prevenzione e cura per molte patologie, anche respiratorie.

Lascia un commento