fbpx
Dieta e stagione fredda
Durante i mesi freddi difendiamoci con lo zinco
A tavola le dimensioni contano. La misura e il colore del piatto possono aiutare
Arrow
Arrow
Slider

LE 5 ABITUDINI PIÙ EFFICACI PER PERDERE PESO

“Maggio vai adagio”, recita un popolare detto, ma non è proprio il caso di obbedirgli se si vuole tornare in forma prima dell’estate. Anzi, bisognerebbe fare proprio il contrario. Visto che in media i chili di troppo acquistati durante l’inverno sono due-tre, bisogna calcolare al meno un mese e mezzo di tempo per smaltirli in modo naturale e senza stressare l’organismo.

Le 5 abitudini più efficaci per perdere peso

Da Il Center for Nutrition Medicine

  1. Trovate il tempo per cucinare. Infatti è provato che la cucina di casa in genere risulti essere più povera di calorie, grassi, sale e zuccheri rispetto a quella dei ristoranti o degli altri locali pubblici, che propongono spesso cibi elaborati e conditi. Cercate di ritagliarvi qualche ora da dedicare alla pianificazione del menu settimanale e alla relativa spesa: così facendo avrete già vinto metà della battaglia. E mezz’ora per preparare il pranzo o la cena è un tempo che non spaventa.
  2. Mangiate lentamente. Gli esperti consigliano addirittura di impostare un timer sui 20 minuti quando ci si siede a tavola. Ossia il tempo minimo perché gli ormoni della sazietà presenti nell’apparato digestivo raggiungano il cervello. Se riuscite a fare passare questo tempo tra il primo morso e l’ultimo, vi sentirete soddisfatti ma senza avere stramangiato. Suggerimenti per allungare il pasto sono masticare ogni boccone un po’ più a lungo del solito, posare la forchetta tra ogni boccone e sorseggiare l’acqua abbastanza frequentemente.
  3. Uniformare la grandezza dei pasti. La maggior parte delle persone tende a consumare una colazione ridotta (o nessuna), un pranzo di medie dimensioni e una cena abbondante. Mentre sarebbe meglio “spalmare” le calorie in modo più omogeneo durante la giornata. Cominciando da una buona prima colazione che, oltre a stimolare il metabolismo, permetta di non arrivare troppo affamati al pranzo. Inoltre mangiate almeno 450 calorie per pasto, una quantità di energia che consente una sazietà prolungata.
  4. Non lesinate sul sonno. La ricerca scientifica ha provato che chi dorme poche ore durante la notte (meno di 6 ore) corre un rischio maggiore di diventare sovrappeso od obeso. Il poco sonno fa crescere durante il giorno un forte desiderio di alimenti ad alta densità energetica e di pronta soddisfazione. E quindi via libera a patatine fritte, gelati, dolci… E restare magri diventa una missione impossibile!
  5. Pesatevi spesso. Dovrebbe diventare una routine quotidiana. Appendere un calendario con una penna sopra la bilancia e annotare il peso ogni mattina a digiuno. Molti trovano difficile o noioso pesare i cibi o valutare quante calorie si bruciano durante lo sport. Allora diventa più pratico tenere sotto controllo direttamente il proprio peso. In effetti, la ricerca ha mostrato che le persone “amiche della bilancia” hanno maggiori probabilità di perdere peso e di mantenere il dimagrimento.

Related Post