fbpx
Comprare il pesce fresco? Ecco la guida pratica all’acquisto
Colesterolo sotto controllo con la giusta alimentazione
Ecco cosa c’è da sapere per mangiare le uova in sicurezza
previous arrow
next arrow
Slider

Ecco cosa c’è da sapere per mangiare le uova in sicurezza

APPENA A CASA, LE LAVO. GIUSTO?

Sbagliato! Gli esperti hanno spiegato che è una pratica dannosa. L’interno dell’uovo è protetto dall’ingresso di sporcizia e batteri da una pellicola che si chiama cuticola. La cuticola (che è subito sotto il guscio) è efficace ma delicata, quindi se si lava l’uovo c’è il rischio che si laceri e che sporco e batteri passino all’interno attraverso il guscio, che è poroso. Meglio lasciare le uova così come sono.

Certo, se sono proprio sporche:

1 – usale al più presto

2 – lavale, asciugale con della carta da cucina e cuocile immediatamente.

MA LA SALMONELLA DOV’È?

Il batterio tra le più probabili cause di mal di pancia di solito si trova sul guscio, ma è possibile che sia anche all’interno dell’uovo. Se però l’uovo è fresco e conservato al freddo, la salmonella non è in grado di moltiplicarsi. E quando è cotto bene, viene uccisa e non può fare danni.

SEMPRE, SOLO IN FRIGO

Le basse temperature rallentano tutti i processi di degradazione così come lo sviluppo di batteri, salmonella innanzitutto. Per il trasporto a casa, dovete fare attenzione alla temperatura alla quale sono esposte le uova nel punto vendita.

IN FRIGO NEL PUNTO VENDITA Non bisogna interrompere la catena del freddo, quindi le uova vanno messe nella borsa frigo con gli altri alimenti freschi.

FUORI DAL FRIGO NEL PUNTO VENDITA Non importa se in borsa frigo oppure no, poi a casa vanno comunque tenute in frigo.

È MEGLIO SE SONO VENDUTE IN FRIGO O FUORI?

Il negoziante può fare in entrambi i modi, sono entrambi autorizzati, le uova sono ancora fresche e possono tranquillamente stare qualche giorno a temperatura ambiente. Ma, lo puoi leggere sulla confezione, una volta a casa vanno sempre in frigo. Si conservano meglio e il freddo garantisce la sicurezza.

LE ROMPI SUL BORDO DELLA CIOTOLA?

Meglio usare un altro spigolo in cucina, altrimenti rischiano di cadere frammenti di guscio e tracce di sporcizia insieme a tuorlo e albume. Non c’è problema se poi, quelle uova, le cuoci bene bene. Ma se devi preparare il tiramisù o la maionese, insomma, se dopo l’uovo non viene cotto e non è subito consumato, è meglio avere sempre qualche precauzione in più. Quindi, è più igienico:

1 – non rompere le uova sul bordo della ciotola

2 – non usare il guscio per separare albume dal tuorlo.

LA PASTORIZZAZIONE CASALINGA

Volete la sicurezza massima nell’uso delle uova per ottenere maionese, tiramisù o altre preparazioni ottenute con l’uovo crudo? Potete usare ricette dove un altro componente, che regga bene le alte temperature, venga riscaldato prima di essere mescolato con l’uovo. Di solito, per i dolci si prepara lo sciroppo di zucchero, che arriva a temperature molto alte, oppure si riscalda l’olio per le salse.

E per saperne di più, puoi leggere il nostro articolo Cucinare le uova oppure approfondire con un opuscolo realizzato dal Ministero della Salute

Lascia un commento