fbpx
Acerola: la vitamina C naturale per le nostre difese immunitarie
Il calore delle spezie: curcuma e cannella con il loro golden milk
Lenticchie… le star del capodanno!
previous arrow
next arrow
Slider

Siamo sani quanto lo è il nostro sistema immunitario

La maggiore o la minore disposizione dell’uomo a contrarre malattie infettive, il cancro ecc., dipende dallo stato e dalla capacità di resistenza, del sistema immunitario. In altre parole: siamo sani solo se il nostro sistema immunitario è in perfetta armonia. Risulta quindi comprensibile che il corpo necessita di un’alimentazione completa e qualitativamente buona per il corretto funzionamento e mantenimento del suddetto sistema.

 

L’individuo non vive in un’atmosfera sterile, ma bensì in un ambiente popolato da microorganismi e tossine. L’uomo è quindi sempre minacciato dal pericolo di contrarre malattie ed infezioni. Per sopravvivere la natura ha però fornito all’organismo umano un sistema immunitario polivalente che noi stessi possiamo rafforzare o anche indebolire.

 

Questo complesso sistema comprende in primo luogo la pelle che, con i suoi sali e con i suoi acidi grassi, presenti tra i prodotti della traspirazione, ha il potere di proteggerci da determinati batteri e di eliminarli. Anche le mucose della bocca, del tratto digerente, delle vie respiratorie e del tratto genitale si comportano allo stesso modo della pelle nell’impedire all’invasione microbica di raggiungere i tessuti. Se i batteri riescono a superare queste difese, vengono a trovarsi di fronte ad una seconda linea di difesa, operante a livello tissutale. I principali difensori sono i fagociti, cellule capaci di inglobare altre cellule o loro frammenti e microorganismi ed eliminarli. Nella lotta contro batteri o virus specifici, entrano in gioco i linfociti che producono anticorpi, i quali si legano agli agenti patogeni, formando dei complessi che potranno poi essere neutralizzati da altre cellule di difesa (linfociti B). Il sistema immunitario dispone inoltre di cellule killer (linfociti t) che possono distruggere le cellule estranee nonché quelle cancerogene. Questo processo viene regolato da altre cellule che organizzano la lotta e che la interrompono quando tutto è finito. Queste numerose cellule di difesa, vengono prodotte dalla milza, nel midollo osseo, nei linfonodi e nel timo.

 

La maggiore o la minore disposizione dell’uomo a contrarre malattie infettive, il cancro ecc., dipende dallo stato, e quindi dalla capacità di resistenza, del sistema immunitario. In altre parole: siamo sani solo se il nostro sistema immunitario è in perfetta armonia. Il sistema di difesa del corpo può essere indebolito in modo particolare da fattori quali: sollecitazioni fisiche, psichiche e mentali e da un’alimentazione carente o errata. Lo stress sportivo riduce la resistenza del corpo. È stato dimostrato scientificamente, che alla fine di una gara la capacità di reazione dei linfociti è sensibilmente ridotta. Solo dopo alcuni giorni di riposo si constata un miglioramento dell’equilibrio. Inoltre, anche fattori psichici quali il senso di frustrazione di qualsiasi tipo, la paura, i problemi, i lutti, ecc., abbassano sensibilmente i sistemi di difesa.

 

Nel nostro corpo si formano ogni minuto oltre 100 miliardi di nuove cellule, alcuni milioni di globuli bianchi e miliardi di molecole di anticorpi. L’organismo non può comunque produrre le cellule specifiche di difesa. Con il contatto di agenti patogeni si formano solamente delle cellule che servono – al momento del nuovo contatto – a stimolare la produzione degli anticorpi necessari. Risulta quindi comprensibile che il corpo necessita di un’alimentazione completa e qualitativamente buona per la produzione di tutte queste cellule di difesa e quindi per il mantenimento della salute. Ricerche scientifiche hanno stabilito che in presenza di una carenza di elementi costitutivi quali: proteine, vitamine, minerali, oligoelementi ecc. può essere prodotto solo dal 10 al 30 % delle difese necessarie.

 

 

Quanto esposto ci fa capire come sia perfetto il sistema difensivo del corpo in ogni suo dettaglio. Se siamo sani e resistenti, il nostro sistema immunitario sarà anch’esso in perfetto equilibrio.

 

Se invece, a causa di abusi di alcuni farmaci, alimentazione scorretta ecc., perdiamo immediatamente la salute e ci ammaliamo.

 

È quindi nel nostro interesse fare tutto il possibile affinché ciò non possa avvenire.

Lascia un commento