fbpx
Dieta e stagione fredda
Durante i mesi freddi difendiamoci con lo zinco
A tavola le dimensioni contano. La misura e il colore del piatto possono aiutare
Arrow
Arrow
Slider

PASTA AL POMODORO FRESCO

Pasta al pomodoro fresco

Gramigna, farfalle, fusilli, mezze penne rigate.

Per 2 persone

160 g di pasta, 200 g di pomodori molto maturi, 2 spicchi d’aglio, meglio se fresco, 4 olive nere, 4 foglie di basilico, origano, sale, pepe, 2 cucchiai d’olio extravergine di oliva.

Si può preparare in anticipo

1. Lavare i pomodori, pelarli, e ridurli a pezzetti.

2. Metterli in una ciotola e condirli con l’aglio spellato ed affettato, le olive nere snocciolate e spezzettate, le foglie di basilico lavate e stagliuzzate, una manciata di origano, un pizzico di sale, una punta di zucchero ed una grattugiata di pepe. Mescolare accuratamente per amalgamare tutti gli ingredienti.

3. Lessare la pasta in abbondante acqua salata, scolarla, lasciarla a raffreddare per qualche minuto nel colapasta quindi metterla nella ciotola del pomodoro e mescolare accuratamente, assieme all’olio.

NOTE: questa pasta è ottima anche fredda. In tal caso lessarla come d’abitudine, scolarla al dente, disporla su un piatto molto largo, condirla con un filo d’olio, mescolarla e farla raffreddare uniformemente. Metterla quindi in una ciotola, unire il condimento, mescolare e lasciar riposare in frigorifero per almeno un’ora prima di servire. Ottima anche il giorno dopo!

Lascia un commento