fbpx
La carne d’agnello: leggera, sostanziosa e digeribile.
La colomba di Pasqua: storia e proprietà nutrizionali
Stop alla cellulite con i cibi giusti
previous arrow
next arrow
Slider

Lenticchie, leggere e nutrienti

Le lenticchie sono legumi versateli che si prestano a diverse preparazioni, ma soprattutto sono ricchi di proprietà essenziali e preziose per l’organismo. Così come tutti i legumi, apportano all’organismo proteine vegetali. Il contenuto proteico equivale a quello della carne e anche la quantità di ferro non è certo indifferente, per queste ragioni sono considerate una valida alternativa alle proteine animali.
L’alta quantità di fibre contenute, le rendono un ottimo alleato di chi sta seguendo un percorso dietetico, perché le fibre aumentano il senso di sazietà, favorendo il buon transito intestinale. Ricca anche la presenza di antiossidanti come la Vitamina C e le antocianine che proteggono le cellule dallo stress ossidativo e dal conseguente invecchiamento cellulare.
Se sei a dieta o stai seguendo una sana alimentazione, puoi consumare le lenticchie abbinandole ad una fonte di cereali, come pasta o pane, in questo modo la fonte proteica sarà di alta qualità, cioè apporterà amminoacidi essenziali all’organismo.

Quante volte a settimana?

Secondo la piramide alimentare della dieta mediterranea, gli adulti dai 18 ai 65 anni devono consumare legumi due volte alla settimana. Puoi quindi progettare un piano settimanale in cui alterni le lenticchie a ceci, fagioli, fave o altri legumi ancora.

Con frutta e verdura per assorbire il ferro

Uno degli errori più comuni che si commettono è quello di consumare poca frutta e verdura non rispettando la regola delle cinque porzioni al giorno. Leggerezza che l’organismo paga, anche quando si consumano le lenticchie, per un pasto all’insegna della salute.

Associare questo legume con un’insalata o un piatto di verdure e/o un frutto favorisce l’assorbimento del ferro, tanto importante per la produzione di emoglobina, responsabile del trasporto di ossigeno nel corpo e anche nel cervello. Un piatto di lenticchie seguito da un secondo o un contorno di verdure aiuta dunque a mantenersi in salute.

Le ricette con le lenticchie

Come altri legumi che si acquistano secchi (i fagioli ad esempio) puoi scegliere tra molte ricette con le lenticchie. Puoi consumarle in abbinamento con riso o pasta, per un pasto leggero e saziante; oppure in zuppe insaporite con l’aggiunta di ortaggi come carote, sedano, patate, cipolle o ancora in purè delicati. Sono ottime anche fredde in insalate ricche, e anche strizzate e lavorate con ricotta, uova, mollica di pane per diventare delle polpette.

Lascia un commento