fbpx
L’impatto della nutrizione di precisione sul diabete
L’impatto della nutrizione di precisione sul diabete
 Le raccomandazioni nutrizionali dell’American Heart Association
 Le raccomandazioni nutrizionali dell’American Heart Association
10 porzioni di frutta e verdura al giorno per allungare la vita
10 porzioni di frutta e verdura al giorno per allungare la vita
30707016_10156301888199287_1493183837591568384_n
previous arrow
next arrow

IL LATTE: BUONO, FRESCO E GENUINO

Una ricerca di Human Highway per conto di Assolatte rivela che gli italiani promuovono a pieni voti il latte, definendolo un alimento fresco, buono, sano, salutare, genuino, puro, nutriente e ricco di calcio. Sono molti gli italiani infatti che associano la bevanda all’idea di salute e che la bevono quotidianamente. “Se pensi a un bicchiere di latte, quali parole e quali pensieri ti vengono in mente?”. È questa la domanda che i ricercatori di Human Highway hanno posto a 1038 italiani, tra i 15 e i 64 anni, residenti in tutto il Paese e che costituiscono un campione rappresentativo della popolazione nazionale che si connette al web almeno una volta a settimana (pari a 30 milioni di individui).

I risultati dello studio? Molto positivi, dichiara Assolatte, che ha commissionato l’indagine. Dalle associazioni spontanee degli intervistati emergono valori positivi e concetti “buoni”: per gli italiani il latte è prima di tutto sinonimo di freschezza (38,8% delle citazioni), è buono e gustoso (31,4% delle citazioni) e sano e salutare (17,7% delle citazioni). E poi è genuino (11,1%), puro (6%), naturale (4,9%), nutriente (11,9%) e contiene calcio (8,8%). L’immagine di un bel bicchiere di latte fa subito pensare al piacere della prima colazione (e all’accoppiata con i biscotti), rimanda alla mucca, ma fa ricordare anche le campagne di comunicazione di alcuni storici brand italiani del settore.

Il trionfo del latte come alimento buono e positivo prosegue anche nelle risposte assistite focalizzate sugli aspetti nutritivi: 2 intervistati su 3 associano il latte al calcio e 1 su 2 alla crescita. In particolare, poi, il 38,3% del campione lo definisce un alimento naturale, il 37,3% un prodotto genuino e 1 italiano su 3 lo associa alla salute.

Il latte è associato spontaneamente a esperienze e concetti negativi solo da una piccola minoranza dei rispondenti (1,5% del campione): si tratta di persone che soffrono di intolleranze alimentari e hanno difficoltà a digerirlo, di persone che non ne gradiscono il gusto o che dicono genericamente che “fa male”.

E quando si parla di latte 1034 italiani su 1038 (99,6% del totale) si riferiscono senza alcuna esitazione a quello “vero”, mentre solo 4 associano la parola “latte” alla bevanda di soia o ad altre bevande vegetali. Anche a livelli di consumi il latte non teme confronti: sono ben 24 milioni gli italiani che bevono regolarmente latte.

Lascia un commento