fbpx
La carne d’agnello: leggera, sostanziosa e digeribile.
La colomba di Pasqua: storia e proprietà nutrizionali
Stop alla cellulite con i cibi giusti
previous arrow
next arrow
Slider

DIETA E INTESTINO PIGRO

Disturbo tipicamente femminile, la stitichezza non è una patologia ma un sintomo che può avere diverse cause. Tra le più comuni troviamo una scarsa motilità intestinale (il cosiddetto intestino pigro), ostruzioni (ad esempio le emorroidi) e altri disordini del pavimento pelvico, oltre all’uso di specifici medicinali. Anche alcune condizioni fisiologiche naturali, come la gravidanza o la vecchiaia, possono accentuare questo problema.

Un “cammino” da facilitare

Nel nostro apparato digerente, grazie alla peristalsi – ossia le contrazioni successive e sincrone dei muscoli intestinali – il cibo digerito attraversa il canale digerente. Ebbene, questo movimento viene stimolato ed è più efficace quanto più è voluminosa e pesante la massa che occupa l’intestino. Per questo l’acqua e le fibre sono così importanti per la funzionalità di quest’organo. Tra le fibre, basti pensare che quelle solubili – più abbondanti in legumi, frutta e avena – possono assorbire acqua fino a 15 volte il loro peso formando già nel tratto gastrico una massa vischiosa e morbida. Mentre le fibre insolubili – ne sono ricchi le verdure e ancora di più i cereali integrali – invece di assorbire inglobano acqua al loro interno, ingrandendo così il “contenuto” dell’intestino.

Un menù a tutta fibra

Colazione

Una tazza di fiocchi di avena o di muesli con cereali, frutta secca o essiccata, e semi come quelli lino o di zucca. In alternativa, pane integrale. Ricordatevi che i cereali in fiocchi o i semi possono essere gustosamente utilizzati anche in minestre, insalate e contorni di ortaggi cotti.

Spuntini

A metà mattina e pomeriggio una porzione di frutta, consumata preferibilmente con la buccia.

Pranzo e cena

Oltre a una-due porzioni di verdura (cotta e cruda) deve essere presente almeno un alimento integrale a ogni pasto. Ad esempio, la pasta o un cereale a pranzo e il pane a cena.

Lascia un commento