fbpx
L’impatto della nutrizione di precisione sul diabete
L’impatto della nutrizione di precisione sul diabete
 Le raccomandazioni nutrizionali dell’American Heart Association
 Le raccomandazioni nutrizionali dell’American Heart Association
10 porzioni di frutta e verdura al giorno per allungare la vita
10 porzioni di frutta e verdura al giorno per allungare la vita
30707016_10156301888199287_1493183837591568384_n
previous arrow
next arrow

I 10 CIBI COMMESTIBILI DOPO LA DATA DI SCADENZA

Il cibo scaduto non è sempre cibo da buttare. Imparando a leggere meglio l’etichetta, fidandoci un po’ di più dei nostri sensi e con qualche accortezza, possiamo contribuire a ridurre lo spreco alimentare. Solo in Italia il cibo che finisce nella spazzatura supera gli 8 miliardi di euro di valore secondo l’osservatorio Waste WatchersSul quotidiano inglese The Independent Dan Cluderay, proprietario del sito web Approved Food che vende a prezzi scontati alimenti scaduti, ha elencato 10 cibi che possono essere ancora consumati sebbene abbiano superato la data di scadenza:

Patatine. Si conservano dopo la scadenza grazie al sale che contengono

Cioccolato. Lo zucchero del cioccolato lo preserva dopo la data di scadenza

Ketchup. Tenuto in luogo fresco o asciutto o proprio in frigorifero, la salsa resiste ancora dopo la scadenza, anche un anno

Yogurt. Può durare fino a sei settimane oltre la data di scadenza, dice Dan Cluderay. Se c’è la muffa basta toglierla con un cucchiaino e mangiare quanto rimane

Formaggio a pasta dura o stagionato. Anche in questo caso via la muffa e il resto del formaggio può essere consumato.

Latte. Con il latte è questione di naso e occhi: se non sentiamo cattivo odore e non è coagulato possiamo berlo

Uova. Basta metterle in acqua: se affondano probabilmente sono ancora buone; se galleggiano avranno invece prodotto gas e batteri, quindi meglio non mangiarle

Pane. Un passata in forno e può essere ancora consumato. Se c’è muffa va buttato

Riso. Resiste anche mesi oltre la scadenza, ancora di più se è tenuto sottovuoto

Frutta e verdura. Il tatto aiuta: se non c’è muffa e non sono mollicce, allora possono essere consumate

“Da consumare preferibilmente entro”…

Per quanto riguarda la scadenza, spesso dipende dalla conservazione degli alimenti: quando si legge su un alimento “da consumare preferibilmente entro” significa che il prodotto non ha una scadenza rigida da rispettare perché dopo quella data il prodotto non perde le sue proprietà organolettiche o nutritive e non provoca danni alla salute (ad esempio olio, pelati, biscotti, cracker o surgelati). Quando invece si legge “consumare entro il“, il prodotto dopo quella data diviene nocivo o perde le sue caratteristiche nutritive od organolettiche.

Lascia un commento