fbpx
Ghiacciolo fatto in casa: colorato, saporito e tutto naturale
Ghiacciolo fatto in casa: colorato, saporito e tutto naturale
L’estratto arancione per una super abbronzatura
L’estratto arancione per una super abbronzatura
Esami di maturità: come affrontarli a tavola!
Esami di maturità: come affrontarli a tavola!
30707016_10156301888199287_1493183837591568384_n
previous arrow
next arrow

Mangiar mango aiuta a contrastare diete troppo grasse

Una ricerca pubblicata sul Journal of Nutrition, rivela che il consumo di mango migliora la salute dell’intestino, in particolare per coloro che consumano una dieta ricca di grassi. Previene, infatti, la perdita di batteri intestinali benefici, un effetto spesso collegato a un’alimentazione troppo grassa.

Principali benefici

Il mango, oltre a esser fonte di fibre, è ricco di antiossidantivitamine e minerali. Mentre ne è stata già ben documentato la proprietà anti-infiammatoria, non erano stati precedentemente studiati gli effetti sul microbiota intestinale.

Per lo studio, durato 12 settimane, i ricercatori della Oklahoma State University hanno suddiviso casualmente 60 topi maschi in quattro gruppi: il primo assumeva una dieta a normale contenuto di grassi, il secondo gruppo una dieta ad alto contenuto di grassi, il terzo alla dieta molto grassa associava una piccola supplementazione di mango e un ultimo gruppo associava alla dieta grassa un’alta supplementazione di mango, equivalente a una tazzina e mezzo di frutto fresco al giorno.

I risultati hanno dimostrato che l’aggiunta di mango alla dieta può aiutare a mantenere e regolare la salute dell’intestino e i livelli di batteri utili. In particolare, favorendo i bifidobatteri e l’Akkermansia muciniphila, un altro microrganismo di quelli buoni, e acidi grassi a catena corta.

Lascia un commento